Mais les résultats doivent être attendus longtemps et il n'y a généralement pas de temps azithromycine prix L'autre cas, c'est que l'achat d'un ou d'un autre antibiotique dans une pharmacie classique nécessite des dépenses matérielles considérables et pas toutes les personnes ne peuvent acheter des produits pharmaceutiques aussi coûteux.

Microsoft word - cs_fnt_def.docx

Nasce la Fondazione Neuroscienze Ticino
La Fondazione Neuroscienze Ticino nasce a Lugano per promuovere
l’eccellenza in Ticino nell’ambito delle neuroscienze per migliorare la cura
dei pazienti affetti da malattie del sistema nervoso.

La Fondazione Neuroscienze Ticino, ente senza scopo di lucro, vuole
rappresentare la piattaforma di riferimento del Cantone Ticino nel campo
delle neuroscienze, grazie alle sinergie di diversi protagonisti della cultura
e delle scienze attive nel nostro territorio.

Presidente della FNT è Claudio Bassetti
Lugano, 18 aprile 2013 – Con un simposio scientifico intitolato “Sonno e coscienza” è stata
presentata ufficialmente oggi al pubblico presso l’USI la Fondazione Neuroscienze Ticino
(FNT). FNT è la nuova Fondazione senza fini di lucro nata a Lugano con lo scopo di
promuovere l’insegnamento e la ricerca in ambito neurologico, contribuendo così a
migliorare le cure ai pazienti affetti da malattie del sistema nervoso che molto
frequentemente colpiscono la popolazione. Ogni anno, infatti, una persona su quattro soffre
di questo genere di malattie: le più frequenti sono le emicranie, i dolori di schiena, i disturbi
del sonno, quelli del movimento come il Parkinson, le demenze legate a patologie
degenerative come l’Alzheimer. Inoltre, una persona su nove muore ogni anno in seguito ad
una malattia del sistema nervoso.
Presieduta da Claudio Bassetti, professore ordinario di neurologia all’Università di Berna, la
Fondazione intende, da un lato, dare vita a una piattaforma di riferimento per coloro che
operano nel settore delle neuroscienze e, dall’altro, sostenere, sul piano scientifico, il
Neurocentro della Svizzera italiana, attivo soprattutto nella cura dei disturbi del sonno e della
coscienza, nonché nella chirurgia del cervello, anche interagendo con le università.
La Fondazione s’impegnerà nella divulgazione delle neuroscienze attraverso pubblicazioni, giornate di studio e seminari. La FNT, inoltre, darà il proprio contributo per l’avvio del Master in medicina umana presso l’Università della Svizzera Italiana, su cui si è espresso recentemente in modo positivo il Consiglio di Stato, avvicinando il Ticino, anche nel campo delle neuroscienze, alle più importanti realtà universitarie svizzere e di altri Paesi. Un’apertura che si riflette nella composizione del Comitato scientifico della Fondazione che include numerosi studiosi di atenei svizzeri e tedeschi. Il Consiglio di Fondazione, sentito il parere del Comitato scientifico, assegnerà infine delle borse di studio, con contributi anche a ricercatori provenienti da paesi meno favoriti, e attribuirà ogni anno - nell’ambito della Giornata della ricerca clinica della Svizzera Italiana - il Premio alla ricerca nel campo delle neuroscienze.
***************
Contatti: Yasmin Belloni, +41 (0)91 8116257; [email protected]
Il Consiglio di Fondazione della FNT
Presidente -
Prof. Dr Claudio Bassetti. Neurologo, professore ordinario di neurologia all’Università di
Berna, dove è anche direttore della clinica neurologica.
Membri - Avv. Gabriele Gendotti, presidente del Fondo Nazionale Svizzero per la ricerca (SNF); Dr.
Alfredo Gysi, presidente della Fondazione per le Facoltà di Lugano; Dr. Carlo Maggini, già direttore
generale dell’Ente ospedaliero cantonale (EOC); Avv. Luigi Pedrazzini, già consigliere di stato del
Canton Ticino; Dr. Fabrizio Barazzoni, capo area medica dell’EOC e direttore ad interim del
Neurocentro della Svizzera Italiana.
Il Comitato Scientifico
Il comitato scientifico assiste il Consiglio della Fondazione nella scelta di candidati al Premio della
FNT e nell’esame delle richieste di sussidio.
Il comitato scientifico della FNT é composto da:
Prof. Claudio Bassetti (Università di Berna), Prof. Wolfgang Oertel (Università di Marburg), presidente della società di neurologia tedesca, Prof. Thomas Pollmächer (Università di Monaco), membro del board della società tedesca di psichiatria, Prof. Adriano Aguzzi (Università di Zurigo), neuropatologo, Prof. Renaud Du Pasquier (Università di Losanna), vice-presidente della società svizzera di neurologia.
Il Neurocentro della Svizzera Italiana
Voluto nel 2009 dall’Ente Ospedaliero Cantonale (EOC), il Neurocentro della Svizzera Italiana ha
conosciuto in pochi anni un significativo sviluppo nella diagnostica e nell’attività clinica, soprattutto
nella cura dei disturbi del sonno e della coscienza, nella chirurgia del cervello, nella cura dell’ictus
cerebrale (stroke unit), delle malattie croniche come l’epilessia, la sclerosi multipla e il morbo di
Parkinson.

Le malattie del sistema nervoso
Le malattie del sistema nervoso sono molto diffuse e ogni anno ne soffre una persona su quattro. Le
più frequenti sono le emicranie, i dolori di schiena, i disturbi del sonno, quelli del movimento come il
Parkinson, le demenze legate a patologie degenerative come l’Alzheimer; l’ictus cerebrale rimane la
seconda causa più frequente di morte e di disabilità nelle persone adulte. Parecchie di queste
patologie possono avere un impatto devastante sulla qualità di vita dei pazienti e dei loro famigliari,
soprattutto quando compromettono l’intelletto, la psiche o l’indipendenza dell’individuo. L’arrivo in
Ticino di specialisti, la messa a punto di mezzi diagnostici sempre più precisi, di nuovi farmaci e di
nuove tecniche operatorie hanno migliorato notevolmente la qualità di vita dei pazienti.
Alcuni dati sulle malattie del sistema nervoso

Cefalea, emicrania, dolori neuropatici: >10% della popolazione Malattie del sonno (insonnie, ipersonnie, sindrome delle gambe senza riposo,.): >10% della popolazione Dolori alla schiena, cervico-brachialgie, lombo-sciatalgie: 10% della popolazione Disturbi del movimento (tremore, tic, Parkinson,.): 5-10% della popolazione Demenze (Alzheimer,ecc.): 1% della popolazione (>20-30% se > 80 anni) Ictus: 0.1-0.3% della popolazione* (>1% se > 80 anni) Contatti: Yasmin Belloni, +41 (0)91 8116257; [email protected] Trauma cranico: 0.1-0.3% della popolazione1 Sclerosi multipla: 0.1% della popolazione Malattie dei nervi (neuropatie, polineuropatie) e dei muscoli (miopatie), sclerosi laterale amiotrofica I costi (diretti ed indiretti) delle malattie del sistema nervoso in Europa sono state stimate nel 2010 a oltre 800 miliardi di Euro. I costi più elevati (oltre 30 euro pro capite all’anno) riguardano (in ordine decrescente) le demenze, l’ictus, le cefalee, le malattie del sonno, il trauma cranico. Per ulteriori informazioni è a disposizione il Prof. Dr med. Claudio Bassetti, Presidente della Fondazione Neuroscienze Ticino (tel. 031 632 30 66) 1 *nuovi casi all’anno Contatti: Yasmin Belloni, +41 (0)91 8116257; [email protected]

Source: http://fondazioneneuroscienze.ch/index/wp-content/uploads/2013/05/comunicato_stampa.pdf

Platobrunchmenu2008

B R U N C H – S U N D A Y 1 7 M A Y 2 0 0 8 American style pancakes served with stewed berries, caramelised banana and yogurt, Kid’s breakfast: two pancakes with a rasher of bacon, maple syrup and whipped cream. All day English Breakfast served traditional style with bacon, sausage, mushroom, potatoes, tomatoes, two fried eggs and freshly toasted ciabatta. Eggs Plato: two poached f

Short-term treatment with risperidone or haloperidol in first-episode schizophrenia: 8-week results of a randomized controlled trial within the german research network on schizophrenia

International Journal of Neuropsychopharmacology (2008), 11, 985–997. Copyright f 2008 CINPhaloperidol in first-episode schizophrenia:8-week results of a randomized controlled trialwithin the German Research Networkon SchizophreniaHans-Ju¨rgen Mo¨ller1, Michael Riedel1, Markus Ja¨ger1, Florian Wickelmaier1,Wolfgang Maier2, Kai-Uwe Ku¨hn2, Gerhard Buchkremer3, Isabella Heuser4,Joachim Kl

Copyright ©2010-2018 Medical Science